Luogo
Isola di San Giorgio

Isola di San Giorgio Maggiore

VE
Al maggior architetto del Rinascimento veneto, Andrea Palladio, si devono l'attuale chiesa, il chiostro d'ingresso e il grandioso Refettorio

L’isola di San Giorgio Maggiore ha radici antiche. Fu sede di un monastero benedettino fin dal 982, anno in cui l’abate Morosini ottenne San Giorgio dal Doge di Venezia. A partire da quella data isola e monastero crebbero, prosperarono e decaddero seguendo il destino della Serenissima. Il monastero di San Giorgio si arricchì per la munificenza dello stato veneziano che gli destinò la cura dei beni ecclesiastici e varie proprietà in terraferma. Isola e monastero cominciarono ad assumere la fisionomia attuale attorno alla prima metà del Quattrocento, quando a San Giorgio si registrarono importanti interventi edilizi dei Buora, e successivamente di Andrea Palladio e Baldassarre Longhena. Oggi il complesso monumentale benedettino è visitabile grazie a un servizio di visite guidate.


San Giorgio Maggiore - 30124 Venice
 
Tel: +39 041 5289900 - +39 041 2710211
fax: +39 041 5238540