Event

Bisanzio - Ponte tra i Mondi

24° Congresso Internazionale di Studi Bizantini

24° Congresso Internazionale di Studi Bizantini
Venezia e Padova, 22-27 agosto 2022
“Bisanzio - Ponte tra i Mondi”
 
Nel 2022 Venezia e Padova ospiteranno il più grande evento mondiale dedicato alla storia e alla cultura dell’Impero Bizantino (330-1453 dopo Cristo), che si tiene ogni cinque anni, solitamente in una grande capitale europea, da quasi un secolo (il primo fu a Bucarest, 
1924). L’evento ha un’importanza e un’eco internazionale eccezionalmente rilevanti perché la bizantinistica è presente nelle maggiori Università d’Europa e d’America – Parigi, Oxford, Vienna, Princeton, Harvard –, ma anche in Australia, in Africa e in Asia, dalla Turchia alla Russia, alla Cina, e conta migliaia di ricercatori, studenti, professori e appassionati. La bizantinistica copre ambiti di ricerca vastissimi che vanno dalla storia dell’arte bizantina alla letteratura greca, dalle lingue greca e latina alle lingue slave e del vicino oriente, dalla storia religiosa a quella militare, economica e ambientale, dalla salvaguardia del patrimonio artistico, archeologico e librario alla storia della speculazione filosofica e spirituale. Gli studi bizantini, inoltre, sono patrimonio culturale dell’intera Europa perché custodiscono, studiano e valorizzano il patrimonio materiale e immateriale di numerosi paesi membri (per es. Italia, Grecia, Bulgaria, Romania, Russia, Croazia, Slovenia, Ungheria, Cipro, Malta).
 
Mostre
All’organizzazione del Congresso si affiancano cinque mostre fisiche, due a Venezia e due a Padova, aperte al pubblico, e rivolte a visitatori non specialisti. In particolare:
- Cipro nella Biblioteca Marciana di Venezia: manoscritti, testi e mappe, Venezia, Biblioteca Nazionale Marciana. La mostra documenta l’importanza di Cipro come centro di cultura plurilingue, tra il XII e il XVI secolo, nonché le strette relazioni tra l’isola e 
Venezia. Con il contributo della Fondazione Leventis (Cipro).
- The Tale of One Great Book: Bessarion’s In Calumniatorem Platonis Across the Ages, Venezia, Museo Correr. La mostra illustra l’importanza dell’eredità intellettuale greca per il Rinascimento, indagando il ruolo del Cardinal Bessarione e altri dotti bizantini). 
Finanziata da DFG (Deutsche Forschungsgemeinschaft), Heisenberg-programme; JGU University of Mainz, Germany; Leibnitz ScienceCampus - Byzantium between Orient and Occident: https://www.byzanz-mainz.de/index.php?L=1; Römisch-Germanisches 
Zentralmuseum Mainz: https://web.rgzm.de
 
- Tra Oriente e Occidente: dotti bizantini e studenti greci nel Rinascimento padovano – Byzantine Art through the eyes of Italian scholars: documents and images from 20th-Century travels, Padova, Musei Civici. Collaborazione tra il Comune di 
Padova - Musei Civici e l’Università di Padova - Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari. La mostra è incentrata sulla diffusione degli studi greci nell’Università e nella città di Padova, nonché sulla presenza e le attività degli studenti greci (oltremarini), nei secoli XV-XVII. La mostra gode del patrocinio dell’Università di Padova, del Centro per la Storia dell’Università di Padova, e si inserisce nell’ambito delle celebrazioni per gli 800 anni dell’Università di Padova.
- Cento anni di ricerche. La storia dell’arte bizantina in Italia attraverso persone, viaggi, documenti e immagini, Padova, Dipartimenti dei Beni Culturali dell’Università di Padova. La mostra è dedicata alla storia dell’arte bizantina in Italia: attraverso una serie di 
documenti in parte inediti, sarà possibile prendere visione delle vie percorse dai principali studiosi della disciplina. Diari, foto storiche e pubblicazioni mostreranno i viaggi fisici e intellettuali degli studiosi di storia dell’arte bizantina. 
- La Voie Lactée ou Reconnaissance-Anagnôrisis, Venezia, Ca’ Tron (da confermare). Un progetto dell’artista turca Handan Börüteçene (n. 1957), che esplora le connessioni tra Istanbul e Venezia, quali siti della memoria, quali occasioni di ricordo 
personale e collettivo, gettando un ponte metaforico tra le due città intrecciate dalle vicissitudini della storia e del destino.
 
Saranno realizzati e presentati, inoltre, dei progetti di mostre virtuali: 
- App “Museo senza confini”: È in corso di realizzazione una app denominata “Museo senza confini”, dedicata al patrimonio culturale bizantino conservato nel Veneto. Essa consiste in un servizio interattivo, che crea un percorso facilmente accessibile online, 
costruito in senso inclusivo anche per ipovedenti e non udenti, pensato per un turista medio (con approfondimenti per i più curiosi), che faciliti la conoscenza delle antichità bizantine sparse sul territorio e che permetta anche di accedere a contenuti storici di facile lettura in italiano e in inglese. Saranno inoltre presenti tutti i collegamenti ai servizi (trasporti, ristorazione, strutture ricettive), necessari per un percorso guidato che consideri ogni necessità.
- Digital Byzantium, Venezia, Ca’ Foscari. L’iniziativa raccoglie mostre e progetti digitali a tema bizantino preparati da istituzioni museali, università e centri di ricerca turchi e italiani. Nasce con l’intento di consolidare il legame tra l’originaria sede del Convegno 
(Istanbul) e quelle attuali (Venezia-Padova), valorizzando materiali dei comitati coinvolti nella concezione e organizzazione dell’evento.
 
Eventi collaterali: Si prevede un concerto di musica bizantina in collaborazione con l’Istituto Ellenico di Studi bizantini e postbizantini di Venezia. 
 
 
Date: 
Monday, August 22, 2022 to Saturday, August 27, 2022
Mo Tu We Th Fr Sa Su
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 
Price: 
Free