Evento

VENICE HOSPITALITY CHALLENGE 2019

6. edizione

La Venice Hospitality Challenge giunge alla 6. edizione.
 
Il fascino della grande vela e un’eccellenza alberghiera famosa in tutto il mondo tornano riunite anche quest’anno sotto il segno di questa regata, vero e proprio Gran Premio della Città di Venezia poiché è l’unica che si disputa nelle acque interne di una città, la Serenissima.Sportività, luxury e lifestyle sono i mondi di riferimento di questa competizione che vedrà partecipare undici Maxi Yacht che hanno firmato pagine indimenticabili nella storia della vela abbinati ad altrettante famose realtà dell’alta hôtellerie veneta. I Team, guidati da skipper di fama internazionale, scenderanno sul campo di regata per contendersi l’ambito cappello del doge, realizzato appositamente per la Venice Hospitality Challenge 2019 dalla storica vetreria muranese Massimiliano Schiavon Art Team
 
Il via alla regata è previsto per le 13.30 di sabato 19 ottobre e base della flotta sarà il "Marina Santelena" mentre il bacino di San Marco, punto focale del percorso, permetterà al pubblico di seguire dalle rive una competizione spettacolare nella cornice della città più bella del mondo. Le premiazioni avranno luogo alle Zattere presso la banchina VYP Venice Yacht Pier a diretto contatto con la cittadinanza.
 

Venice Hospitality Challenge 2019

Gli hotel che parteciperanno a questa sesta edizione e relativi abbinamenti con i maxi:

Arca SGR con Ca’ Sagredo Hotel skipper Furio Benussi
Way of Life (vincitore Barcolana 2019) con The Gritti Palace, a Luxury Collection Hotel, skipper Gasper Vincec
Shining M&M con SINA Centurion Palace, skipper Miloš Radonjić
Any Wave con Belmond Hotel Cipriani, skipper Alberto Leghissa
Adriatic Europa con Hotel Danieli, a Luxury Collection Hotel, skipper Dušan Puh
Portopiccolo Tempus Fugit con The St. Regis, Venice, skipper Mitja Kosmina
Ancilla Domini con Hotel Excelsior Venice Lido Resort, skipper Stefano Cherin
Anemos Allianz con JW Marriott Venice Resort & Spa, skipper Mauro Pelaschier
Maxi 90 con Hilton Molino Stucky, skipper Francesca Clapcich
E…Vai con San Clemente Palace Kempinski, skipper Giuliano Pich
Botta Dritta Powered by Mascalzone Latino con Bauer Palazzo, skipper Vincenzo Onorato/Adalberto Miani
Kiwi con Hotel Londra Palace, skipper Paolo Pesaresi
Idrusa con Palazzina G, skipper Paolo Montefusco
Il Moro di Venezia con Alajmo Ristorante Quadri, skipper Tommaso Chieffi

Un giudice d’eccezione per una regata eccezionale

Ad arbitrare una competizione di alto livello, non poteva mancare un giudice internazionale unico: Alfredo Ricci, classe 1970, Stella d’Oro al merito sportivo CONI, Umpire Internazionale, Giudice Internazionale, Comitato di Regata Internazionale, unico ufficiale di regata italiano ad avere tutte e tre le qualifiche. Dai campi di regata di America’s Cup e dei giochi olimpici, arriverà a Venezia per presiedere il Comitato della Venice Hospitality Challenge coadiuvato da Emilia Barbieri e dal giudice Nazionale  Gianfranco Frizzarin a bordo fin dalla prima edizione.

 
Venice Hospitality Challenge supporta One Ocean Foundation
“There is no PLANet B”

Anche questa edizione della Venice Hospitality Challenge vedrà lo Yacht Club Venezia, promotore della regata, supportare la One Ocean Foundation, il progetto internazionale voluto dallo Yacht Club Costa Smeralda per la salvaguardia dei mari e per diffondere la consapevolezza sulle urgenti problematiche inerenti l’ecosistema marino. Il primo passo è stato la firma, da parte dello YCV, della Charta Smeralda, un codice etico per condividere principi e azioni a tutela dei mari. Lo skipper Mauro Pelaschier, al timone del maxi yacht di 36 metri Viriella, sarà ambasciatore a Venezia della Fondazione One Ocean e della Charta Smeralda, che tutti sono invitati a firmare online - www.1ocean.org -  e diffondere a loro volta. Gli hôtel veneziani partecipanti alla regata, già da tempo impegnati in una sostanziale riduzione dell’uso della plastica con l’obiettivo futuro della sua migliore e sostenibile utilizzazione, sono particolarmente sensibili verso l’urgenza di una maggior tutela del mare e intendono offrire il proprio contributo informando a loro volta i propri ospiti e impegnandosi a implementare le migliori pratiche nella gestione dell’attività di hôtellerie.
 
La scorsa edizione ha visto la vittoria overall di Spirit of Portopiccolo – Ca’ Sagredo grazie a un’ottima partenza e conduzione della regata da parte dello skipper Furio Benussi. Secondo al traguardo Way of Life – The Gritti Palace, a Luxury Collection Hotel Venice timonata da Gaspar Vincec e terzo assoluto al traguardo, primo di classe 2, Penderono VI – Hilton Molino Stucky timonato da Lorenzo Bodini.

La Venice Hospitality Challenge 2019 gode dell’Alto Patrocinio del Comune di Venezia e si avvale del sostegno di sponsor prestigiosi quali Generali Italia, Champagne Moët & Chandon e BMW Italia. Sustainability Partner dell’evento è One Ocean Foundation mentre Media Partner sono Barche, Excellence Magazine Luxury, Wonder World, Wonder Cortina e Venezia Made in Veneto alle quali si aggiunge l’importante collaborazione di Alilaguna, CMV Panfido, Venezia Unica e VYP Venice Yacht Pier.

 
 
Data: 
Sabato, Ottobre 19, 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
Prezzo: 
Gratis