Evento
Coppa Byron

Rievocazione coppa Byron

Argomenti: 

Domenica 8 maggio sul lungomare San Nicolò al Lido potrete assistere ad una rievocazione davvero speciale. Gli atelti dei Nuotatori dei Murassi e dell'Associazione Sportiva Triathlon Venezia compiranno l'impresa che non si svolgeva da almeno 60 anni!
Tra gli atleti dei Nuotatori dei Murassi nuota anche Fabrizio Pescatori ex campione mondiale di Nuoto in Acque libere sulla 25km del 1998 a Perth! 

Se siete curiosi ecco alcune note sulla storia della Coppa Byron.
Il 15 giugno 1818 Lord Byron, Angelo Mengaldo (coetaneo del poeta, ritenuto un gran nuotatore e che, inoltre, aveva servito Napoleone e con i suoi uomini aveva nuotato nel Danubio per un attacco agli austriaci), il console britannico Richard Belgrave Hoppner e Alexander Scott, un gentiluomo scozzese residente a Venezia, entrano in acqua al Lido con l’intenzione di nuotare fino al Ponte della Paglia in Riva dei Schiavoni. Solo Byron giunge al traguardo, gli altri abbandonano a metà percorso. Mengaldo chiede allora la rivincita con una gara dal Lido fino al Ponte di Rialto. La sfida si tiene il 25 giugno (altri dicono il 18) e agli sfidanti si unisce anche Scott. Byron li stacca, ma non si ferma a Rialto, continua per tutto il Canal Grande fino a Santa Chiara e sempre a nuoto ritorna a Ca’ Mocenigo dopo aver nuotato 3 ore e 45 minuti..
Da questa impresa nasce la Gara di nuoto Lord Byron poi detta Coppa Byron, istituita nel 1905 dalla Canottieri Bucintoro per inaugurare la prima scuola di nuoto a Venezia.
La Coppa Byron si effettuava, in coincidenza con la Biennale di Venezia, dal Lido a S. Lucia, in ricordo appunto della traversata che Byron fece nel giugno del 1818 con i due amici. Dopo la prima guerra mondiale la gara fu dimezzata (si arrivava alla Punta della Dogana) e a metà degli anni ’50, venne sospesa per inquinamento dell’acqua.

Byron, George Gordon (Londra 1788-Missolungi 1824),  poeta e aristocratico inglese, giunse a Venezia nel 1816 e si fermò per tre anni (1816-1819). Egli divenne un personaggio leggendario per i veneziani, uno che si tuffava in laguna per rincasare o per andare dall’amante adolescente nel palazzo di fronte a Ca’ Mocenigo, uno che cavalcava al Lido, dove il governatore austriaco gli aveva consentito di allestire una specie di scuderia, presso il Cimitero ebraico, e qui si faceva portare dal suo gondoliere Tita, montava su uno dei suoi quattro cavalli e via fino a Malamocco e ritorno.
 

 

Data: 
Domenica, Maggio 8, 2016
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 
 
 
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
 
 
 
 
Prezzo: 
Gratis

Eventi