Evento
Teatro Goldoni

Le Disavventure di Arlecchino

dal 28 giugno al 18 ottobre, ore 19.00, a seguire aperitivo
 
LE DISAVVENTURE DI ARLECCHINO
con sottotitoli in inglese e francese
giugno: ven 28, sab 29, dom 30
 
luglio: mar 2, mer 3, gio 4, ven 5, sab 6, dom 7, mar 9, mer 10, gio 11, ven 12, sab 13, dom 14, mar 16, mer 17, gio 18
 
agosto: mer 7, gio 8, ven 9, sab 10, dom 11, mar 13, mer 14, ven 16, sab 17, dom 18, mar 20, mer 21, gio 22, ven 23, sab 24, dom 25, mar 27, mer 28, gio 29, ven 30, sab 31
 
settembre: mar 3, mer 4, gio 5, ven 6, sab 7, dom 8, mar 10, mer 11, gio 12, ven 13, sab 14, dom 15 mar 17, mer 18, gio 19, ven 20, sab 21, dom 22
 
ottobre: mar 8, mer 9, gio 10, ven 11, sab 12, dom 13, mar 15, mer 16, gio 17, ven 18
 
 
La Stagione Estiva LE DISAVVENTURE DI ARLECCHINO si divide in due spettacoli: IL FIGLIO DI ARLECCHINO PERDUTO E RITROVATO e ARLECCHINO E L’ANELLO MAGICO
 
IL FIGLIO DI ARLECCHINO PERDUTO E RITROVATO
giugno: ven 28, sab 29, dom 30
 
luglio: mar 2, mer 3, gio 4, ven 5, sab 6, dom 7, mar 9, mer 10, gio 11, ven 12, sab 13, dom 14, mar 16, mer 17, gio 18
 
settembre: mar 3, mer 4, gio 5, ven 6, sab 7, dom 8, mar 10, mer 11, gio 12, ven 13, sab 14, dom 15 mar 17, mer 18, gio 19, ven 20, sab 21, dom 22
 
da Carlo Goldoni
traduzione e adattamento Marco Zoppello
 
interpreti e personaggi 
Stefano Rota Arlecchino, villano, sposo di Camilla
 
e con gli attori della Compagnia Giovani del Teatro Stabile del Veneto
 
Matteo Campagnol Filene, fratello di Rosaura
Alice Centazzo Camilla, serva moglie di Arlecchino
Emanuele Cerra Pantalone, astrologo, creduto padre di Rosaura
Marco Mattiazzo Florindo, sposo segreto di Rosaura
Emilia Piz Marionette, francese, cameriera di Rosaura
Francesca Sartore Rosaura, creduta figlia di Pantalone
 
regia Marco Zoppello 
 
scene Alberto Nonnato 
costumi Lauretta Salvagnin
maschere Roberto Maria Macchi
luci Paolo Pollo Rodighiero
assistente alla regia Maria Roberta Strazzella
 
produzione Teatro Stabile del Veneto 
 
Il progetto della Compagnia Giovani è parte dell’Accordo di Programma tra Regione Veneto e Teatro Stabile del Veneto con la partnership di Accademia Teatrale Veneta per la realizzazione di un Ciclo Completo di Formazione Professionale per Attori – Modello Te.S.eO. Veneto – Teatro Scuola e Occupazione (DGR N. 1037 del 17 luglio 2018)
 
Il figlio di Arlecchino perduto e ritrovato segna l’inizio della collaborazione tra l’autore, l’Arlecchino Carlo Bertinazzi e la Comédie Italienne di Parigi. Nello scenario le vallate di Bergamo accolgono l’umile capanna dove Arlecchino e la moglie Camilla presentano ai contadini il figlio appena nato. Poco lontano in gran segreto, Rosaura, creduta figlia di Pantalone, e Florindo, suo sposo, accudiscono il loro primogenito concepito in gran segreto. L’improvvisa comparsa di Pantalone obbliga i due amanti a nascondere il figlio che, ironia della sorte, finisce proprio tra le braccia di Arlecchino. La trama si dipana tra equivoci e scambi di infanti, si impenna sulle scenate di gelosia di Arlecchino, il patetismo si fa strada nelle crisi di Camilla, accusata ingiustamente dal marito e disperata per la sorte di un figlio che crede scomparso.
 
ARLECCHINO E L’ANELLO MAGICO
agosto: mer 7, gio 8, ven 9, sab 10, dom 11, mar 13, mer 14, ven 16, sab 17, dom 18, mar 20, mer 21, gio 22, ven 23, sab 24, dom 25, mar 27, mer 28, gio 29, ven 30, sab 31
 
ottobre: mar 8, mer 9, gio 10, ven 11, sab 12, dom 13, mar 15, mer 16, gio 17, ven 18
 
da Carlo Goldoni
traduzione e adattamento Marco Zoppello
 
interpreti e personaggi 
Stefano Rota Arlecchino, mercante di formaggio
 
e con gli attori della Compagnia Giovani del Teatro Stabile del Veneto
 
Davide Falbo Sig. Gendarme / mago
Meredith Airò Farulla Amelia De Bisognosi, madre di Rosaura che non si vede
Lorenza Lombardi Fernanda, ostessa della locanda / brigante
Eleonora Marchiori Argentina serva di Rosaura e moglie Arlecchino 
Marlon Zighi Orbi Celio, amante di Rosaura che non si vede / brigante
Pierdomenico Simone Trappola, servo di Celio
 
regia Marco Zoppello 
 
scene Alberto Nonnato 
costumi Lauretta Salvagnin
maschere Roberto Maria Macchi
luci Paolo Pollo Rodighiero
assistente alla regia Maria Roberta Strazzella
 
produzione Teatro Stabile del Veneto 
 
 
Arlecchino e l’anello magico, uno degli ultimi scritti di Goldoni per il teatro della capitale francese, tratta un tema pressoché inedito per l’autore veneziano: la magia. Arlecchino, umile formaggiaio, abbandona in gran segreto la città di Bergamo per togliersi la vita nella solitudine di un bosco. Il motivo, nemmeno a dirlo, la certezza che la moglie Argentina lo tradisca. Ma il topos letterario del povero bergamasco lascia spazio all’arrivo di un mago, un santone che gli propone un rimedio a tutte le sue sciagure, un anello magico di incredibile potenza. Calzando questo anello il povero sfortunato dimenticherà tutte le sue disgrazie e potrà ricominciare a vivere serenamente. Ringraziato il mago, indossato l’anello e pronto ad affrontare una nuova vita, Arlecchino torna a Bergamo dove si innamora, ironia della sorte, proprio di sua moglie. Tra equivoci, creditori e fraintendimenti, Arlecchino verrà dichiarato pazzo, bastonato e bastonante, sino all’agnizione finale.
 

BIGLIETTI

 

Intero

Adulto

25,00 €

Under 26

15,00 €

Famiglia

(1 Adulto + Under 18)

26,00 €

 

 
 
Data: 
da Venerdì, Giugno 28, 2019 a Venerdì, Ottobre 18, 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
31
 
 
Prezzo: 
A pagamento

dal 28 giugno al 18 ottobre, ore 19.00, a seguire aperitivo

Teatro Goldoni