Evento

Il convitato in carne e ossa. Memoria delle relazioni con l’Impero ottomano nel compleanno di una repubblica protagonista delle relazioni internazionali del passato.

Associazione di Amicizia Italia-Turchia.

Per la vitale importanza degli interessi economici coinvolti, le relazioni con l’Impero ottomano furono per la Repubblica di Venezia la pietra angolare della politica estera dalla fine del Medioevo a tutta l’età moderna. Quando Maometto II conquistò l’antica capitale bizantina (1453), i Veneziani ne costituivano da due secoli una delle due principali comunità mercantili straniere.

Il bailo a Costantinopoli e i consoli veneziani residenti nelle altre città ottomane appresero nel bel mezzo della loro missione diplomatica l’infausta notizia del Trattato di Campoformio (1797).

Nei secoli compresi tra queste due date si svolse l’intensa storia delle relazioni tra Istanbul e Venezia, due grandi capitali dell’epoca, che esercitavano le rispettive egemonie sul Mediterraneo, i Balcani e il Vicino e Medio Oriente.

L’idea di organizzare questo evento proviene dalla convinzione che, alle celebrazioni del millesecentesimo anno di vita della nostra città, la memoria dell’Impero ottomano costituisca un convitato “in carne e ossa”. Venezia e i Veneziani erano una presenza importante nelle parole che i sultani e i loro sudditi ci hanno lasciato, impresse su documenti di cui alcuni esemplari sono tuttora conservati presso l’Archivio di Stato di Venezia. Cosa dicevano di noi? Come guardavano gli Ottomani a Venezia? Qualora consentito dalle normative sanitarie allora in vigore, l’evento si svolgerà nell’arco di un pomeriggio, approssimativamente dalle ore 15 alle 19, e consterà di tre parti fondamentali: 1) storica; 2) gastronomica; 3) ricreativa. 1) Saluti ufficiali e interventi di Vera Costantini (Direttrice Associazione di Amicizia Italia- Turchia), Mahir Polat (Sottosegretario della Municipalità di Istanbul), Edhem Eldem (docente di Storia dell’Impero ottomano presso Università “Boğaziçi” di Istanbul). 2) Stand di cucina ottomana con specialità provenienti dalla Turchia e dai Balcani. 3) Performance di danza contemporanea.

Data: 
Martedì, Marzo 1, 2022
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
 
 
 
 
 
Prezzo: 
Gratis