Evento
Ottorino De Lucchi, Best Wishes, 2022, tecnica mista colori vinilici e acquerello, foglia d’oro

Alloro

Padiglione Venezia - Biennale Arte 2022

Argomenti: 
Alloro” è il titolo dell’esposizione del Padiglione Venezia in occasione della 59^ Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia.
 
"Il progetto espositivo del Padiglione Venezia, quest’anno intitolato Alloro - ha spiegato la curatrice Zabotti sottolineando che tutte le produzioni esposte sono originali e create appositamente per la mostra - ha fondamentalmente tre temi di fondo: l’avvicinamento dell’uomo alla natura, la forza della donna e la metamorfosi spiegata dall’arte. L’alloro è, infatti, il simbolo per eccellenza della metamorfosi. Metamorfosi in tutte le accezioni del suo significato: nel suo senso di trasformazione di un essere in un altro di natura diversa e come elemento tipico di racconti mitologici, religiosi, magici. La novità di questo Padiglione sta nel fatto che il visitatore non vedrà le opere d’arte ma le vivrà: si muoverà al suo interno ad un ritmo preciso scandito da una musica, che lo porterà inizialmente ad indagare il proprio io, per poi vivere una sorta di percorso emozionale in tre dimensioni, fino ad assaporare lo sguardo dei giovani artisti verso il futuro".
 
L’esposizione in movimento si apre con il duo di artiste Goldschmied & Chiari, che ha creato una sorta di tempio celebrativo della femminilità. Le due sale sono costruite come un gioco di luci e ombre e rappresentano la soglia di mondi enigmatici tra l’alchimia e la magia, denominati “Portali”. Il centro del percorso, introdotto da una introduzione al tema intitolata “Best Wishes” di Ottorino De Lucchi, è l’istallazione “Lympha”, il mito di Dafne e Apollo reso in chiave moderna dall’artista Paolo Fantin con il gruppo Ophicina e accompagnato dalla musica, intitolata “Gocce di Alloro”, del maestro Pino Donaggio. La mostra si conclude in un piccolo “bosco” di alloro, esterno alla struttura. La terza e ultima sala sarà dedicata all’esposizione delle opere vincitrici della terza edizione del concorso “Artefici del Nostro Tempo”, scelte da apposite giurie per le seguenti discipline artistiche: Design del vetro, Opere in vetro, Fotografia, Fumetto e illustrazione, Pittura, Poesia visiva, Video Arte, Street Art.
 
Il Padiglione, aperto al pubblico dal 23 aprile al 27 novembre 2022, sarà accessibile a numero contingentato per poter vivere al meglio l’esperienza, su turni di una decina di minuti circa. I visitatori saranno accolti dagli studenti dell’Università di Ca’ Foscari e dello Iuav.
 
Al taglio del nastro presente il sindaco di Venezia, con lui il ministro della Cultura, il presidente della Biennale Roberto Cicutto e numerose autorità civili e religiose. Il percorso della mostra è stato illustrato dalla curatrice Giovanna Zabotti. Con lei gli artisti protagonisti dell'allestimento.
 
Data: 
da Sabato, Aprile 23, 2022 a Domenica, Novembre 27, 2022
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
 
 
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
 
 
 
Prezzo: 
A pagamento

Eventi