Évènement

JAZZ& 2024

Topics: 
JAZZ& 2024
 
Le Mystere des Voix Bulgares
“Voices and Strings”
Teatro Malibran - Venezia
3 febbraio 2024 - ore 20.00
 
Ritorna in Italia ospite di Veneto Jazz Le Mystere des Voix Bulgares, il coro femminile famoso in tutto il mondo che intreccia le tradizioni musicali bulgare con la contemporaneità. L’ensemble vocale, vincitore di un Grammy Award e con 70 anni di storia, sarà al Teatro Malibran di Venezia 3 febbraio 2024, con un nuovo, magico spettacolo dal titolo "Voices and Strings" realizzato in collaborazione con il compositore e direttore Georgi Andreev e i musicisti del Quarto Quartet.
Il “mistero” delle voci bulgare è un'affascinante combinazione di canti antichi e danze balcaniche miste ad arrangiamenti moderni. Armonie, dissonanze e schemi liberi, nati da antiche commistioni, sassoni, tracie, slave e iraniane, creano un’esperienza di ascolto unica per lo spettatore europeo. La voce non è quella impostata dei cantanti lirici, ma una voce naturale che salendo verso l’acuto diviene simile ad un grido potente, ricco di armonici. Il canto è aperto, arriva direttamente dalla gola e mantiene così le qualità irripetibili di ogni
individui.. La musica di questi canti bulgari è poi completamente diversa dal nostro modo di comporre. I suoni delle voci bulgare scivolano per quarti di tono, passando da un suono all’altro con mutazioni impensabili. Non solo: gli schemi ritmici adottati, fatti di tempi dispari e raggruppamenti in continua variazione, sono a dir poco incontrollabili per un orecchio educato alla musica europea. Questa destabilizzazione dell’intelletto nell’ascolto obbliga inconsciamente ad ascoltare con un’altra parte di noi, priva di schemi cognitivi: l’emozione. Le voci bulgare comunicano attraverso un linguaggio primordiale, fatto di suoni e di sensazioni.
La loro musica è stata acclamata da artisti come Paul Simon, Kate Bush, George Harrison, David Bowie, Frank Zappa, Peter Murphy dei Bauhaus, Elizabeth Fraser dei Cocteau Twins, Bobby McFerrin, Medwyn Goodall, Enrique Morente, i Grateful Dead, Robert Plant.
Il programma comprende sia nuovissimi brani composti per coro e quartetto d'archi dal compositore e direttore d'orchestra bulgaro Georgi Andreev, sia brani famosi del loro repertorio, come 'Ergen Deda', 'Kalugerine', Svatba'. Georgi Andreev è uno dei compositori bulgari contemporanei di maggior successo. Ha collaborato con artisti come Nigel Kennedy, Jean Luc Ponty e Robert Plant. Il suo talento nel fondere brillantemente la musica classica corale-orchestrale con ritmi tradizionali e stili folk lo rende perfetto per questo coro. Quarto Quartet è uno degli ensemble bulgari più famosi per la musica da camera classica e contemporanea.
 
 
Luca Ciarla solOrkestra
Venerdì 8 marzo 2024 ore 19:30
Sale Apollinee del Teatro La Fenice, Venezia
Luca Ciarla –  violino, voce, loop & electronics
 
L’alchimista del violino Luca Ciarla crea le sue musiche con un pedale loop, la sua voce e diversi strumenti giocattolo. Esegue in solo e rigorosamente dal vivo tutta la partitura della sua orchestra, suonando il violino anche come una chitarra, un violoncello o una percussione. In questo fantasioso mondo musicale Luca canta, fischia, suona altri strumenti e aggiunge nuove improvvisazioni; la musica si evolve continuamente trasformandosi in un’affascinante solOrkestra. In programma composizioni originali intrise di atmosfere mediterranee, dal sapore minimalista, e insoliti arrangiamenti della tradizione popolare italiana. 
 
 “…uno dei violinisti più interessanti che ci siano oggi sulla scena internazionale, in grado di spaziare tra generi e suoni diversi senza mai perdere il baricentro del suo inconfondibile stile” (La Repubblica)
 
Biglietti:
Intero 22,00€ + 3,00€ dp
Ridotto 17,00€ + 2,50€ dp (residenti nel comune di Venezia, under 26, over 65)
 
Aaron Goldberg Trio
Sabato 16 marzo 2024 ore 19:30
Sale Apollinee del Teatro La Fenice, Venezia
Aaron Goldberg – pianoforte
Matt Penman – contrabbasso
Joe Santoro – batteria
Nativo di Boston, il 49enne pianista americano ha assunto anche in Europa una notevole popolarità. Fortemente ispirato dai classici e in particolare dal pianista giamaicano Monty Alexander, Aaron è dotato di grande senso dello swing, ma la sua curiosità lo ha portato ad appassionarsi sia alla musica brasiliana, in particolare alle composizioni di Antonio Carlos Jobim che propone in ogni suo show, sia alla musica europea colta. Dotato di grande prestanza strumentale e di un attacco ritmico- melodico di grande gusto, sin dai primi anni della sua carriera è stato oggetto di attenzione da parte di alcuni tra i più importanti musicisti jazz, da Michael Brecker a Kenny Garrett, da Mark Turner a Kurt Rosenwinkel, e in particolare da Joshua Redman, con cui intrattiene da più di vent’anni un intenso rapporto di collaborazione artistica, guadagnandosi l'appellativo di pianista delle star del jazz. In questo progetto vediamo al suo fianco il grande contrabbassista neozelandese Matt Penman, e il giovane e supertalentuoso batterista siciliano, Joe Santoro.
 
Biglietti:
Intero 25,00€ + 3,00€ dp
Ridotto 20,00€ + 3,00€ dp (residenti nel comune di Venezia, under 26, over 65)
 
Adrien Brandeis Quartet "Siempre más allá"
Sabato 6 aprile 2024 ore 19:30
Sale Apollinee del Teatro La Fenice, Venezia
Adrien Brandeis – pianoforte
Felipe Cabrera – contrabbasso
Arnaud Dolmen – batteria
 Abraham Mansfarroll – percussioni
 
Adrien Brandeis, pianista e compositore francese, rende omaggio al Messico con il suo terzo album “Siempre más allá” (Sempre oltre) registrato in quartetto dopo aver presentato i suoi precedenti progetti “Euforia” e “Meetings” nei più grandi festival jazz del paese . “Siempre más allá” esprime un jazz colorato e ricco di sfumature, che consente al pianista di mettere in scena le sue diverse influenze musicali (jazz, musica classica, musica latina) consolidando il proprio stile e creando la sua firma musicale. 
Biglietti:
Intero 25,00€ + 3,00€ dp
Ridotto 20,00€ + 3,00€ dp (residenti nel comune di Venezia, under 26, over 65)
YUMI ITO
Sabato 27 aprile 2024 ore 19:30
Sale Apollinee del Teatro La Fenice, Venezia
Yumi Ito - voce, pianoforte, composizione
Nadav Erlich – contrabbasso
Iago Fernandez – batteria
 
Con la sua voce, Yumi Ito crea mondi ben oltre ogni confine. La cantante svizzera con radici polacco-giapponesi è considerata una delle rappresentanti più importanti dell'improvvisazione vocale e si muove con disinvoltura tra diversi generi  e i ruoli di cantante, pianista, compositrice. Un vero e proprio oceano di art-pop, jazz e neoclassico. Forte di innumerevoli concerti e tournée, la musicista si esprime come un maestro Zen: chiara, riflessiva e con un'energia straordinariamente potente. SWR2 Jazz l'ha nominata una delle scoperte vocali del 2020, e Jazz Thing e Bandcamp hanno selezionato il suo album Stardust Crystals come una delle migliori uscite del 2020. Ysla è il suo nuovo album. Si esibisce in trio,  con il "poeta del tamburo" spagnolo Iago Fernández e il bassista israeliano Nadav Erlich.
Biglietti:
Intero 28,00€ + 3,00€ dp
Ridotto 22,00€ + 3,00€ dp (residenti nel comune di Venezia, under 26, over 65)
 
Date: 
Lundi, janvier 22, 2024
lu ma me je ve sa di
1
 
2
 
3
 
4
 
5
 
6
 
7
 
8
 
9
 
10
 
11
 
12
 
13
 
14
 
15
 
16
 
17
 
18
 
19
 
20
 
21
 
22
 
23
 
24
 
25
 
26
 
27
 
28
 
29
 
30
 
 
 
 
 
 
Price: 
Paid admission